IL GEOMETRA LAUREATO

Il progetto di istituire un corso di laurea specifico per la figura del geometra laureato nasce su impulso del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, che nel 2015 ha proposto al legislatore una iniziativa  di riforma del percorso di accesso articolata su tre criteri – guida:

  • la durata triennale e la mission professionalizzante, garantita da un corso di studi strutturato in apprendimento teorico, attività laboratoriali e tirocinio curriculare;
  • la collaborazione tra atenei, istituti tecnici ad indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio e Collegi territoriali, con l’obiettivo di valorizzare il territorio e le sue potenzialità;
  • la connotazione di laurea abilitante, che consente l’iscrizione immediata all’Albo dei Geometri e Geometri Laureati ed il contestuale esercizio della libera professione di geometra laureato.

Un impianto metodologico che ha ispirato i disegni di legge che hanno condotto alla definizione della classe di laurea L-P01 “Professioni tecniche per l’edilizia e il territorio” e della Legge 8 novembre 2021, n. 163 “Disposizioni in materia di titoli universitari abilitanti” (GU n. 276 del 19-11-2021).

Si delinea, quindi, lo scenario da tempo auspicato dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati: un percorso didattico ampio e approfondito, capace di ridurre i tempi di ingresso nel mondo del lavoro perché pienamente rispondente alle sue richieste, e che consente al geometra laureato di svolgere un ruolo centrale e strategico nella riqualificazione del patrimonio immobiliare, nella salvaguardia dell’ambiente e del territorio, nel ruolo di “cerniera” tra la pubblica amministrazione e i cittadini.

Laurea triennale professionalizzante e abilitante

Professioni tecniche per l’edilizia e il territorio L-P01

RASSEGNA STAMPA